PD Monza e Brianza
banner tess alto
Pace in Ucraina

INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
degli utenti che consultano il sito web e i social media della Federazione provinciale di Monza e Brianza del Partito Democratico

ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

  1. Il Partito Democratico di Monza e Brianza attraverso i social media comunica e interagisce con i propri iscritti, elettori, simpatizzanti, e con i cittadini; diffonde i propri valori, informa sulle proprie posizioni sui temi di maggiore attualità, divulga materiale utile a comprendere e a monitorarne l’attività politica e legislativa.
    Il Partito democratico incoraggia e promuove l’interazione attraverso i social media, anche attraverso critiche costruttive.

    Questo documento definisce le regole e le linee guida per la fruizione e la moderazione dei profili ufficiali del Partito Democratico di Monza e Brianza.

  2. Il Partito Democratico di Monza e Brianza è una forza politica nata nel 2007. Il Partito Democratico di Monza e Brianza promuove e incoraggia ogni forma di discussione e di interazione con e fra i cittadini, i simpatizzanti, gli elettori ed i propri iscritti stimolandone la partecipazione e le forme di coinvolgimento nella propria attività, così come regolato dallo Statuto del Pd.

    I canali social del Partito Democratico di Monza e Brianza pubblicano propri contenuti grafici, testuali, infografiche, video e altri materiali multimediali che sono da considerarsi liberi da qualunque copyright e liberamente riproducibili e condivisibili, con il limite di non poter essere utilizzati a scopo commerciale.

  3. È responsabilità del Partito Democratico di Monza e Brianza verificare e assicurare la correttezza delle informazioni divulgate attraverso i propri canali social.

  4. I canali social del Partito Democratico di Monza e Brianza sono aperti alla discussione per gli iscritti, gli elettori, i simpatizzanti. A tutti saranno forniti gli strumenti, i materiali e le risposte a domande su temi specifici.
    I canali social del Partito Democratico di Monza e Brianza danno spazio al pluralismo delle opzioni culturali e delle posizioni politiche, in particolare informando i propri follower e fan delle iniziative organizzate da associazioni e/o fondazioni che si riconoscono e che collaborano col Partito, come definito dallo Statuto.
    I canali social del Partito Democratico di Monza e Brianza seguono (con informazioni puntuali, retweet e/o live twitting) le iniziative organizzate dalla Segreteria nazionale del Partito.

  5. Moderazione: I canali social del Partito Democratico di Monza e Brianza sono monitorati e moderati negli orari lavorativi.

    Tutti possono partecipare alla discussione sui canali social del Partito Democratico di Monza e Brianza. L’invito agli utenti è di utilizzare toni educati e rispettosi.

    Non sono ammessi commenti che istighino o facciamo riferimento al razzismo, alla xenofobia, all’omofobia, alla violenza o a qualunque forma di discriminazione di genere, di razza, di lingua, di religione, di disabilità, di condizione sociale.
    Sono altresì vietati insulti, affermazioni di intolleranza, violente o volgari.

    I commenti o le risposte che violino le suddette regole saranno tempestivamente rimossi e/o segnalati alle rispettive piattaforme.
    Il Pd si riserva di nascondere, bloccare, eliminare dalle proprie bacheche i commenti e i post ritenuti non pertinenti all’argomento trattato.

  6. Il trattamento dei dati personali fa riferimento alle policy delle piattaforme.
    I dati condivisi attraverso messaggi diretti al Pd su Facebook o su twitter saranno trattati nel rispetto della normativa vigente sulla privacy.

ricetta sanitariaPonti (Pd): giusto ridurlo, ma resta iniquo. I consiglieri del Partito Democratico hanno dato parere favorevole, questa mattina in commissione sanità del Consiglio regionale, al taglio del superticket sanitario su visite ed esami. Il parere alla delibera di giunta è quindi passato all'unanimità, compresa la raccomandazione, voluta dal PD, che chiede che con atti successivi si dia seguito al dettato della legge regionale 23 del 2015, la riforma della sanità, ovvero che si prevedano interventi a favore delle fasce deboli e si proceda a modulazioni per reddito. Questa dicitura era entrata nella legge proprio su proposta del Pd, dopo una dura battaglia d'Aula, durante la discussione in Consiglio nell'Agosto del 2015.

afolPonti (Pd): Presto una nostra proposta. Cosa intende fare Regione Lombardia per garantire il regolare funzionamento e l’erogazione dei servizi da parte dei Centri per l’impiego e delle due Afol (Agenzia per la formazione, l'orientamento e il lavoro) di Monza e Brianza e di Città metropolitana all’indomani della scadenza del 30 giugno 2018? Questa è, infatti, la data in cui scadrà la convenzione tra Regione, Province e Afol per la gestione dei servizi per l’impiego e le politiche attive del lavoro.
Lo ha chiesto con un’interrogazione a risposta immediata il Gruppo regionale del Pd, primo firmatario il consigliere Gigi Ponti, trattata stamattina durante la seduta d’Aula.

bugiaLe responsabilità sono di chi non ha evitato lo sfratto. Innanzitutto un riepilogo dei fatti: L’imprenditore Sergio Bramini è in questa situazione perché dei clienti per i quali aveva lavorato non l’hanno pagato. Questi clienti non si chiamano genericamente “Stato”, come più volte Di Maio e Salvini hanno dichiarato, ma sono realtà ben precise: società di proprietà di enti locali, in particolare siciliane.

diseguaglianze socialiIl vincolo di mandato proposto dal contratto di governo Lega-5Stelle è una proposta molto pericolosa che non va assolutamente sottovalutata e sminuita. Va a ledere uno dei principali anticorpi a disposizione della democrazia per tutelare se stessa e la libertà di tutti noi; non ha nulla a che vedere con la moralizzazione della vita politica, per la quale il controllo è l'espressione della democrazia stessa, che sceglie se sostenere o punire sulla base delle scelte compiute dagli eletti.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito