PD Monza e Brianza

afolPonti (Pd): Presto una nostra proposta. Cosa intende fare Regione Lombardia per garantire il regolare funzionamento e l’erogazione dei servizi da parte dei Centri per l’impiego e delle due Afol (Agenzia per la formazione, l'orientamento e il lavoro) di Monza e Brianza e di Città metropolitana all’indomani della scadenza del 30 giugno 2018? Questa è, infatti, la data in cui scadrà la convenzione tra Regione, Province e Afol per la gestione dei servizi per l’impiego e le politiche attive del lavoro.
Lo ha chiesto con un’interrogazione a risposta immediata il Gruppo regionale del Pd, primo firmatario il consigliere Gigi Ponti, trattata stamattina durante la seduta d’Aula.

bugiaLe responsabilità sono di chi non ha evitato lo sfratto. Innanzitutto un riepilogo dei fatti: L’imprenditore Sergio Bramini è in questa situazione perché dei clienti per i quali aveva lavorato non l’hanno pagato. Questi clienti non si chiamano genericamente “Stato”, come più volte Di Maio e Salvini hanno dichiarato, ma sono realtà ben precise: società di proprietà di enti locali, in particolare siciliane.

diseguaglianze socialiIl vincolo di mandato proposto dal contratto di governo Lega-5Stelle è una proposta molto pericolosa che non va assolutamente sottovalutata e sminuita. Va a ledere uno dei principali anticorpi a disposizione della democrazia per tutelare se stessa e la libertà di tutti noi; non ha nulla a che vedere con la moralizzazione della vita politica, per la quale il controllo è l'espressione della democrazia stessa, che sceglie se sostenere o punire sulla base delle scelte compiute dagli eletti.

costruire futuroLa situazione Istituzionale sembra si stia sbloccando, con questa formula molto ambigua della "astensione benevola/critica" da parte di Forza Italia che dà il via libera a Lega e 5stelle di accordarsi per fare l'esecutivo. Per certi versi era l'esito scontato visto il risultato elettorale, che ha premiato due forze molto simili in toni, contenuti, programmi e stile.

caos elezioniÈ stata una settimana di forte tensione per tutti noi, noi che crediamo nel Partito democratico, noi che ci impegniamo quotidianamente per sostenere le ragioni e il senso di una militanza a una causa comune.

La Direzione di ieri, che si è conclusa con un voto all'unanimità, non ha risolto tutti i nostri problemi, che hanno necessità di una discussione molto più ampia e diffusa su tutto il territorio, di una crescita culturale da parte di tutto il Partito, di una rinnovata volontà di stare insieme e di riconoscersi nei ruoli e nei luoghi del confronto e della decisione.

pil crescita

A trainare sono i giovani. Con i dati di marzo si raggiunge un livello record dall’ottobre 2008, quindi nel periodo pre-crisi. Bene anche il Pil. A marzo il tasso di inattività, sostanzialmente la quota di persone che non hanno un lavoro né lo cercano, scende al 34,3%, segnando il minimo dall’inizio delle serie storiche del 1977. Il loro numero si riduce di oltre 100 mila unità in solo mese. Lo rileva l’Istat, che intanto registra per il tasso di occupazione, salito di 0,2 punti su febbraio, al 58,3%, il livello più alto da ottobre del 2008. Il numero degli occupati si attesta così a 23 milioni 134 mila, il massimo da luglio sempre del 2008.

quello che diciGrazie per l'importante e significativa partecipazione alle manifestazioni per la celebrazione della Festa della Liberazione. Ancora una volta il nostro Partito, noi, siamo stati protagonisti insieme a tanti altri cittadini e alle forze politiche che come noi hanno voluto esserci di una delle giornate più belle e significative per la Storia del nostro paese, dalla quale trarre sempre ispirazione per il proprio impegno politico e civile.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito