PD Monza e Brianza
banner tess alto

al lavoro sitoQuesta prima tornata amministrativa ci consegna un quadro nel quale come centrosinistra abbiamo riconfermato Verano Brianza (complimenti a Samuele Consonni e alla lista ViviVerano) ma purtroppo abbiamo perso Vedano al Lambro e non siamo riusciti a vincere a Varedo, Biassono e Briosco (un abbraccio a Pietro Rossi di Lista per Vedano, Alessandro Vitiello di SìAmo Varedo, Angela Galbiati di Biassono-Civica e Vera Dell'Oro di Impegno comune).

Vogliamo ringraziare i candidati sindaco e tutte le persone che si sono impegnate da candidati o sostenitori nelle liste civiche: abbiamo lavorato per vincere e in alcuni casi ci siamo andati vicini; non è bastato, ma proseguiremo insieme nei prossimi anni per costruire in ogni comune l'alternativa alla Lega di Salvini e un progetto che guardi al bene delle persone e alla cura della città.

Purtroppo è andata male anche a Limbiate: un ringraziamento a Giancarlo Brunato al circolo del PD. La strada da fare è lunga, ma qui come altrove vogliamo esserci, per ricostruire e ripartire.

Nelle prossime settimane ci aspettano 4 ballottaggi molto impegnativi: a Seveso, dove con Gigi Malerba, il PD Seveso e tutta la coalizione a suo sostegno abbiamo in poche settimane messo in campo una proposta politica che punta a costruire una proposta di governo inclusiva e operativa, non sottoposta a veti e ricatti che portano solo sulla strada dell'immobilismo (e del commissariamento).

Ad Arcore, Desio e Vimercate: in questi tre comuni il Partito democratico è il primo partito della città (complimenti a PD Arcore, PD Desio e PD Vimercate!): un risultato molto importante perché ottenuto grazie a un lavoro dal basso, che da un lato ha premiato la nostra lista, dall'altro ha saputo unire e includere forze politiche e civiche diverse con cui presentarsi insieme.

A Vimercate Francesco Cereda con il 45% è andato molto vicino a una storica vittoria al primo turno; Paola Palma ad Arcore e Jennifer Moro Candidata Sindaca di Desio hanno raccolto rispettivamente un importante 38,5% e 36,5%.

Ci aspettano due settimane molto impegnative per farcela in questi comuni: confermando innanzitutto i voti raccolti, parlando alle troppe persone che non sono venute a votare, convincendo quanti più cittadini a sostenere i nostri progetti, che puntano su città sostenibili, connesse e solidali. Innovazione sociale per rispondere alle nuove povertà, trasporto pubblico e mobilità dolce per ridurre traffico e inquinamento, innovazione e trasparenza per attirare investimenti e promuovere lavoro e sviluppo. Ma soprattutto candidati sindaci e amministratori che conoscono le proprie comunità e vogliono insieme ad essere costruire un domani migliore. Al lavoro!

Pietro Virtuani

 

Pin It
Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito