PD Monza e Brianza

gelsia aeb 022018Chiediamo chiarezza e trasparenza. La notizia che i vertici delle società che fanno parte del gruppo GELSIA, controllato a maggioranza da AEB e quindi dal comune di Seregno (socio di maggioranza assoluta della holding), siano indagati per corruzione e turbativa d’asta è estremamente preoccupante. Si parla di società patrimonio dei cittadini della nostra Provincia, e di servizi relativi alla gestione di servizi pubblici sui quali non ci deve essere nessun sospetto.

A fronte di questa situazione, che si configura come un nuovo capitolo dell’indagine che ha portato alle dimissioni della giunta di Forza Italia e Lega del comune di Seregno, il Partito Democratico di Monza e Brianza esprime una forte preoccupazione e chiede chiarezza e trasparenza a tutti i soggetti coinvolti. Confidiamo nell’azione della magistratura e del commissario prefettizio del Comune di Seregno, affinché si chiariscano le responsabilità penali e si ristabilisca un clima di trasparenza e fiducia tra i cittadini e i beni pubblici. Allo stesso tempo, sosteniamo l’impegno dei nostri sindaci, soci di minoranza di AEB e di GELSIA, nel tutelare i cittadini e i servizi svolti.

Ricordiamo inoltre le responsabilità politiche di Forza Italia e Lega per essere giunti a questa situazione; continuiamo a lavorare affinché come a Seregno così nella gestione del gruppo AEB si apra una stagione di discontinuità e di rinnovamento.

Pietro Virtuani – Segretario Provinciale

Monza, 06 Febbraio 2018 - Comunicato stampa

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito