PD Monza e Brianza

giorgio monti mezzagoÈ di ieri la notizia che il nuovo Sindaco di destra di Mezzago, Massimo Rivabeni, che ha vinto le elezioni per appena 11 voti di differenza, ha ritenuto di dover chiamare la Polizia Locale a vigilare sul ritiro degli effetti personali in Comune dell’ex Sindaco Giorgio Monti (nella foto).

Come Partito Democratico riteniamo questo atto gravemente offensivo, non solo nei confronti di Giorgio, sul cui valore politico, morale e umano non può essere sollevata la minima ombra, ma di tutta la cittadinanza di Mezzago, che non merita di iniziare la sua nuova Amministrazione con una dimostrazione così immediata di arroganza, divisione e mancanza di rispetto.

Ricordiamo a Rivabeni che è il Sindaco di tutta Mezzago, non di quella metà + 11 che l’ha votato e che – siamo sicuri – non ha nemmeno apprezzato questa tracotanza.
Se è così che vuole “Cambia(re) Mezzago”, prendendo spunto dal nome della sua lista, non farà molta strada. A vigilare ci saremo noi, stavolta sul rispetto delle istituzioni e dei cittadini.

Esprimiamo la nostra solidarietà a Giorgio, le cui parole dopo la sconfitta dimostrano ancora una volta il suo valore umano e il suo senso della politica come servizio al bene comune, e non come mera esibizione di potere e arroganza come sembra interpretare il nuovo Sindaco di Mezzago.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito