PD Monza e Brianza
scelgoilPD

brianzacqueGrazie ai Sindaci del centrosinistra per la responsabilità in un passaggio fondamentale. Con l’assemblea di ieri, BrianzAcque ha finalmente una nuova governance, conforme alle nuove leggi in materia di aziende pubbliche e soprattutto aggiornata all’attuale situazione del pacchetto azionario della società.

Per questo, facciamo gli auguri di buon lavoro al nuovo Consiglio di Amministrazione e al nuovo Collegio dei Revisori. Un CdA ridotto in termini di numero, da 5 a 3 persone, e in termini di costi, proseguendo quella discesa dei costi e quel rispetto della sobrietà dentro gli incarichi pubblici che già in passato aveva portato, dentro BrianzAcque, a ridurre le indennità degli amministratori, ma senza per questo cadere dietro la demagogia e l’ingenuità di non riconoscere il lavoro e la responsabilità che una governance di una grande azienda pubblica è chiamata a svolgere.

Il percorso per arrivare al rinnovo è stato lungo, e per questo il Partito Democratico si sente di ringraziare i sindaci dei comuni a guida centrosinistra per la responsabilità e le capacità dimostrate in questo passaggio politico: da un lato, si è tenuto fermo il principio della condivisione tra tutte le forze politiche presenti nelle amministrazioni socie della azienda all’interno della governance della società; dall’altro, a fronte delle evidenti divisioni all’interno del centrodestra, divisioni che hanno peraltro dilatato i tempi necessari per procedere al rinnovo, si è scelto di fare una lista autonoma come comuni amministrati dal centrosinistra (e non una lista unitaria con le amministrazioni di centrodestra, che in assemblea ha ribadito di non avere trovato un accordo che tenesse insieme gli amministratori di Forza Italia, NCD e Lega Nord) lasciando al centrodestra la responsabilità della propria scelta, delle proprie divisioni e della propria incapacità di fare una scelta unitaria e accettata da tutti loro, e senza prestarsi a giochi interne ad altre forze politiche che non ci appassionano né interessano.

I sindaci dei comuni del centrosinistra hanno proposto due persone competenti: l’attuale vicepresidente e amministratore delegato Enrico Boerci, e Silvia Bolgia, già assessore ai lavori pubblici del comune di Brugherio. Due consiglieri che hanno sempre dimostrato di esercitare i propri ruoli con trasparenza, dedizione, disponibilità e competenza.

Le aziende pubbliche hanno il dovere di gestire i servizi per i cittadini in modo efficiente e trasparente; per questo, è stato opportuno procedere al rinnovo così da consentire alla società BrianzAcque di lavorare a pieno regime, così che adesso ci si possa concentrare tutti sul migliorare ulteriormente il servizio per i nostri concittadini.

Pietro Virtuani, segretario provinciale PD di Monza e Brianza

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito