PD Monza e Brianza

ballottaggi2018"Innanzitutto i complimenti a Mariarosa Redaelli che con Progetto Macherio Bareggia vince le elezioni comunali e prosegue verso altri 5 anni di buona amministrazione a Macherio.

Quirinale Presidenza Della RepubblicaVirtuani (Pd):  "È di una gravità inaudita l'iniziativa dei Sindaci di alcuni comuni della nostra Provincia (Albiate, Lazzate, Ceriano Laghetto, Biassono, Renate, Meda) di togliere la foto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dagli uffici comunali, come segno di protesta per la mancata nomina a Ministro dell'economia della figura indicata dal loro partito" dichiara Pietro Virtuani, Segretario del PD di Monza e Brianza "In queste ore molto difficili, nel quale assistiamo ad attacchi scomposti verso il Presidente della Repubblica, i Sindaci di ogni forza politica, proprio in virtù del mandato popolare e del loro ruolo all'interno delle proprie comunità, non dovrebbero permettersi di delegittimare le Istituzioni con azioni dal forte carattere simbolico.

bugiaLe responsabilità sono di chi non ha evitato lo sfratto. Innanzitutto un riepilogo dei fatti: L’imprenditore Sergio Bramini è in questa situazione perché dei clienti per i quali aveva lavorato non l’hanno pagato. Questi clienti non si chiamano genericamente “Stato”, come più volte Di Maio e Salvini hanno dichiarato, ma sono realtà ben precise: società di proprietà di enti locali, in particolare siciliane.

aeb gelsia seregnoOra una nuova fase a tutela degli interessi dei cittadini. Apprendiamo da fonti di stampa la notizia delle dimissioni dei presidenti delle società del gruppo AEB, Alessandro Boneschi (AEB), Francesco Giordano (Gelsia) e Massimo Borgato (Gelsia Ambiente).

A tutela dell'interesse dei cittadini, risulta a questo punto necessario che si arrivi ad una nuova fase nella conduzione di società che svolgono servizi fondamentali per molti comuni di Monza e Brianza.

Per garantire un percorso trasparente e nel pieno rispetto della legalità, gli unici soggetti titolati sono i sindaci dei comuni soci che devono essere quindi chiamati a parteciparvi.

gelsia aeb 022018Chiediamo chiarezza e trasparenza. La notizia che i vertici delle società che fanno parte del gruppo GELSIA, controllato a maggioranza da AEB e quindi dal comune di Seregno (socio di maggioranza assoluta della holding), siano indagati per corruzione e turbativa d’asta è estremamente preoccupante. Si parla di società patrimonio dei cittadini della nostra Provincia, e di servizi relativi alla gestione di servizi pubblici sui quali non ci deve essere nessun sospetto.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito