roberto rampiProgramma, progetto, riferimenti valoriali, priorità, sono coerenti con il nostro percorso politico e con la visione del Paese e del mondo  che condividiamo.

Particolare attenzione alla funzione della scuola, delle università e della ricerca, al tema del lavoro e dello sviluppo, alla transizione ecologica, al rafforzamento dell’integrazione europea, allo sviluppo dei diritti nelle relazioni internazionali.

Questi sono i pilastri su cui poggia questa esperienza che dovremo sostenere con lealtà e con intelligenza, portando idee, contributi, punti di vista, portando la forza del radicamento, la voce del territorio, la peculiarità dei mondi che conosciamo meglio, portando rappresentanza.
Non un principio di affidamento, non la funzione salvifica di uno o di qualcuno, ma un processo politico tutto da sviluppare.
E in questa ottica non mi spaventa il confronto con chi è diverso e ha proposte e soluzioni diverse, perché la Politica è capacità di sintesi e la sintesi la fai con il diverso, con l’altro da te.

Buon lavoro a tutti noi, mettendoci il meglio di quel che possiamo.
Ho iniziato con un confronto con il Ministro della Pubblica Istruzione e mi è parso un buon inizio.

Senatore Roberto Rampi

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito