PD Monza e Brianza
scelgoilPD

seregno provincia regioneIeri si è svolto il primo Consiglio provinciale, quello in cui il nuovo presidente Roberto Invernizzi si è insediato. Oltre ad augurare come Partito buon lavoro a Roberto, voglio ringraziare tutti i Circoli e gli Amministratori per la grande mobilitazione di domenica, che ha consentito di raggiungere un risultato importante che ci conferma alla guida della Provincia.
I rapporti di forza con il centrodestra erano molto ravvicinati, la nostra vittoria è stata netta.

È stata anche la settimana in cui la nostra Provincia è stata sconvolta dai fatti di Seregno: l'arresto del Sindaco, l'indagine di alcuni amministratori, e infine la decadenza dell'Amministrazione con le dimissioni dovute della maggioranza dal Consiglio comunale.
Nel rapido evolversi degli eventi, la nostra posizione è stata ferma: dimissioni dell'Amministrazione, game over per una esperienza politica che è andata trascinandosi ed è giunta al capolinea.
Con la massima fiducia nella magistratura che accerterà responsabilità e colpevoli, il punto politico è quello di aprire finalmente una pagina di radicale discontinuità politica a Seregno, che rompa un gruppo di potere che da troppo tempo tiene le mani sulla città. In questo senso il PD provinciale tutto deve essere pronto a fare la sua parte per rilanciare quello che è un comune produttivo e operoso, di cui la nostra provincia ha bisogno.

Martedì infatti abbiamo spostato la nostra Direzione provinciale a Seregno, per essere in piazza nella manifestazione spontanea davanti al municipio, e per incontrare come PD provinciale tutto i nostri iscritti; al di là dell'aspetto simbolico, credo che sia importante dimostrare con i fatti di essere un Partito che si apre, che prova a innovare i modi della propria discussione, e che di fronte a fatti di estrema gravità che colpiscono il nostro territorio, è pronto a discuterne per agire tutti insieme.

Infine, questo martedì si è svolta la riunione dei Segretari di Circolo della nostra provincia. Abbiamo parlato del referendum del 22 ottobre, dei congressi straordinari e delle prossime elezioni regionali, in particolare la costituzione dei Comitati X Gori e la costruzione del programma.
Non si sa ancora se ci saranno le primarie di coalizione per scegliere il candidato presidente della Lombardia; tuttavia è il momento di aumentare il lavoro in sostegno di Giorgio Gori, candidato Presidente del Partito Democratico.

In questa fase dobbiamo lavorare su due fronti: la costituzione dei comitati e l'elaborazione dei temi su cui caratterizzare la nostra campagna nel territorio provinciale. Per quanto riguarda i comitati, è già attivo un portale (http://www.xgori.it) in cui registrarsi: i comitati devono essere numerosi, aperti, inclusivi.
Verranno coordinati direttamente dallo staff del candidato attraverso l'app e le mail, e avranno degli obiettivi su cui sviluppare il proprio lavoro.
Per quanto riguarda il programma, insieme ai coordinatori di zona si continua il lavoro sui macrotemi di "ambiente e territorio", "lavoro e sviluppo", "sanità e sociale".

Ogni contributo e disponibilità per lavorarci è bene accetta.

Petro Virtuani, Segretario provinciale del Partito Democratico di Monza e Brianza

Leggi la newsletter completa

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito