PD Monza e Brianza

ambiente saluteL'Assemblea provinciale si svolgerà il 4 dicembre, mentre domani si svolge l'Assemblea regionale. È stata finalmente indetta la data delle primarie per il Congresso Nazionale; ci aspetta quindi un fine anno intenso per completare il nostro percorso nazionale, attraverso le convenzioni di Circolo, provinciale e nazionale, fino alle primarie.

Credo sia fondamentale in questa fase impegnarci al massimo per un congresso vero, rispettoso nei toni e profondo nei contenuti. Ci saranno, ci sono, opzioni diverse che hanno tutte cittadinanza del Partito Democratico.
Siamo un partito plurale e contendibile, che sceglie il suo gruppo dirigente dal basso. Crediamo che questo sia la forza del PD, un partito popolare e senza padroni; a tutti noi il compito pertanto di declinare il pluralismo in una discussione proficua che ci consenta di uscire dal congresso più forti, con una linea politica chiara e con un gruppo dirigente autorevole e legittimato.

Sanità e trasporti.
Ecco le due grandi emergenze del nostro territorio, ecco i due grandi fallimenti di Lega e Forza Italia al governo di Regione Lombardia da troppi anni.
Una riforma che favorisce la sanità privata, fa sprofondare il pubblico in liste di attesa infinite, si incentra sugli ospedali dimenticando la sanità di territorio e appiattendo il socio-sanitario solo sull'aspetto sanitario, è il grande fallimento di Maroni che Fontana si trova ad ereditare; in più nel nostro territorio una suddivisione in ASST senza senso allontana ulteriormente i servizi alle utenze.

Non va meglio sui trasporti, dove i ritardi per i pendolari sono una costante, i treni sono vecchi e non vengono rinnovati. La costante è la mancanza di dialogo con le istituzioni del territorio, e una Regione che si trincea in se stessa senza confrontarsi con i sindaci e le autonomie locali, centralizzando su di sé tutto con buona pace di un vero federalismo regionale che veda i comuni protagonisti.

Su tutto questo serve il PD, serve una campagna e una mobilitazione costante, perché sanità e trasporti, sociale e ambiente, sono i punti di svolta per un territorio che riparte e che migliora la qualità della vita di tutti.

Pietro Virtuani, Segretario provinciale del Partito Democratico di Monza e Brianza

Leggi la newsletter completa 

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito