mattarella conte 01062018Dopo mesi di attesa, nasce oggi il governo più reazionario che il nostro paese ha conosciuto dal dopoguerra a oggi.
Compito del Partito Democratico
non sarà verificare se questi manterranno le loro promesse, ma lottare con tutti gli strumenti possibili perché queste non si realizzino: con gli strumenti di cui dispone l'opposizione in Parlamento, ma soprattutto con un intenso impegno all'interno della società per costruire un rinnovato consenso intorno alle nostre proposte, opposte a quelle di 5stelle e Lega.

Opposte in termini di equità fiscale, perché loro dicono flat tax, noi diciamo invece che chi ha di più deve contribuire di più, perché le politiche fiscali sono uno strumento da utilizzare per costruire l'equità sociale; opposte in termini di lavoro, perché noi riteniamo che questo sia il fondamento dello Stato e non sia il dare un reddito di cittadinanza a tutti.

Opposte in materia di giustizia e diritti della persona, perché 5stelle e Lega insieme in questi anni hanno contrastato tutte le leggi che abbiamo portato avanti in tema di diritti civili e perché sostengono entrambi una cultura giustizialista.

Opposte in materia di integrazione europea, perché loro parlano apertamente di uscita dall'Euro, noi crediamo invece che solo il rafforzamento dell'Unione europea, di un'Europa rinnovata e solidale sia il progetto politico più ambizioso e significativo che si possa mettere in campo per riguadagnare sovranità e rafforzare la democrazia.

In attesa di capire cosa succederà nel nostro Partito nei prossimi mesi, per rifondare il PD e diffondere una cultura democratica oggi minoranza che domani possa diventare maggioranza, impegniamoci al massimo in questi ultimi dieci giorni per le amministrative qui nella nostra Provincia.

Negli otto comuni in cui si vota, facciamo tutti il massimo per far vincere il PD e i progetti di centrosinistra che abbiamo messo in campo; se dai comuni, se dagli enti locali il PD ha costruito la sua fortuna e ha saputo tenere nei momenti più difficili, è anche da queste amministrative che possiamo avere una prima occasione di riscatto e di risalita, per intraprendere una strada che sarà lunga e faticosa ma che è l'unica via d'uscita a questa situazione

Pietro Virtuani, Segretario provinciale del Partito Democratico di Monza e Brianza

Leggi la newsletter completa

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito