PD Monza e Brianza
scelgoilPD

virtuani pietro web2016Il Segretario nazionale ha detto che dopo le elezioni, si entrerà con il lanciafiamme nel partito. Un mio caro amico ha commentato che più che il lanciafiamme, servirebbe un esorcista, o uno psicologo...

Al di là delle battute e delle espressioni colorite, abbiamo tutti più volte lamentato lo stato di trascuratezza in cui da un po' di tempo il Partito si trova. Una situazione che non ci consente di affrontare nodi che ci portiamo dietro da moltissimi anni:

  • il calo costante del numero degli iscritti
  • la difficoltà a coinvolgere nuove persone
  • la necessità di ripensare e reinventare il nostro radicamento attraverso forme nuove di partecipazione
  • il bisogno di ripensare comunicazione di tutto quello che facciamo (iniziative, dibattiti, proposte, attività amministrativa, feste...)
  • la selezione della classe dirigente
  • le modalità (e le necessità) di finanziamento per la politica
  • la possibilità, per chi si iscrive e per chi partecipa al PD, di "incidere" nei processi decisionali.

Insomma, tutto quello che consentirebbe, anche nei nostri giorni, la costruzione di un percorso collettivo, l'organizzazione della partecipazione alla vita democratica dei cittadini.

Il motivo per cui, molti di noi, scelgono di dedicare una parte del proprio tempo e delle proprie energie alla politica.

Non credo pertanto che quella posta sia una questione risolvibile cambiando qualche segretario qua e là. Credo sia necessario un lavoro intenso di analisi della situazione del Partito e della società e di ascolto; e dopodiché, una ridefinizione del nostro scopo, delle nostre priorità, e dei nostri mezzi per raggiungerli. L'organizzazione che ci diamo è necessariamente connessa alla situazione che viviamo e all'obiettivo che abbiamo.

È tempo di affrontare questi argomenti, e di riguadagnare lo spazio che abbiamo perso. Se finalmente a livello nazionale si parte in questa direzione, siamo pronti a condividere la nostra esperienza (quanto abbiamo provato a fare, riuscendo e non riuscendo, per affrontare i problemi di cui sopra) e contribuire alla ricerca di una soluzione.

Pietro Virtuani

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito