PD Monza e Brianza
banner tess alto

APPROVATO IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI

Abbiamo approvato il decreto Semplificazioni, un provvedimento molto atteso che introduce semplificazioni in materia fiscale, con una riduzione di adempimenti e oneri a carico dei contribuenti e in materia di imposte dirette e indirette.

L’obiettivo è quello di migliorare il rapporto con il fisco per cittadini e imprese, renderlo più facile, riducendo storture e inutili complicazioni.

Purtroppo la scelta di alcune forze politiche di far cadere il governo Draghi senza nemmeno metterci la faccia, anteponendo i propri interessi a quelli del Paese, ha in parte depotenziato questo provvedimento, che poteva essere ancora più incisivo.

Otteniamo, comunque, una maggiore semplificazione fiscale.  Un alleggerimento degli adempimenti a carico di imprese e contribuenti, e rendiamo più agili i compiti dell’amministrazione finanziaria.

Siamo riusciti ad approvareinoltre, il completamento della riforma del Terzo settore, lo sblocco dei crediti fiscali precedenti al primo maggio 2022, che rischiavano di rimanere incagliati lasciando migliaia di imprese nell’impasse più totale, e la cancellazione della norma che vincolava i contributi alle imprese per l’acquisto dell’energia e gas ai limiti del regime dei minimis.

Sono previste misure in tema di sanità e politiche sociali, con nuove risorse per l’assegno unico universale, per un importo di 136 milioni di euro.

Viene semplificata la procedura per il riconoscimento dell'indennità una tantum, pari a 200 euro, prevista dalla normativa vigente in favore dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

Specifiche disposizioni sono previste per la semplificazione delle procedure di rilascio del nulla osta al lavoro dei lavoratori stranieri.

Manca purtroppo il contributo che avrebbe potuto dare il Parlamento, per ampliare lo spettro delle risposte da dare ai cittadini in questo momento tanto critico. La scelta irresponsabile di far cadere il governo priva i cittadini, soprattutto quelli più bisognosi, di una parte del sostegno che avremmo potuto dare loro.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito