PD Monza e Brianza

petrolio offshore siciliaMartedì 12 aprile, ore 21.00 - Urban Center sala E, Via Turati 6 Monza

...di che cosa parliamo quando parliamo di referendum sulle trivelle?

Illegalita16042016 smallSabato 16 aprile a Desio, presso la Sala Pertini di via Gramsci, a partire dalle ore 9. Un convegno con i massimi esperti

Ecco luogo, data e ora da segnare in agenda per non perdere un appuntamento così importante sul tema della legalità.

tutela ambiente 2016Anac ha posto domande a cui il nuovo Cda di Bea darà risposte puntuali. “In seguito agli articoli apparsi sulla stampa locale e alle dichiarazioni di altre forze politiche sulla vicenda Bea, il Pd ribadisce il proprio impegno a fianco dei nuovi amministratori dell’azienda partecipata dai comuni affinché proseguano il lavoro per una gestione moderna e sostenibile dei rifiuti, per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini”.

ambiente02022016Domani, con l’entrata in vigore del Collegato Ambientale che contiene misure per la green economy e il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali, il nostro tricolore diventa un po’ più “verde”.

Si tratta di un pacchetto di misure “sostenibili e di buon senso” che incidono in diversi settori dell’economia, della società, delle buone o cattive abitudini quotidiane. La prima legge italiana sulla “green economy”, il Collegato ambientale, contiene incentivi che premiano i comportamenti virtuosi e sostenibili di cittadini, consumatori, produttori e pubblica amministrazione.

carabinieriLucrezia Ricchiuti (PD): “È necessaria la reazione della società civile, del mondo produttivo e delle professioni.

Con gli arresti di questa mattina, abbiamo nuovamente la prova del radicamento della criminalità organizzata nei territori del Nord”, ha affermato la senatrice del Partito democratico dopo aver appreso la notizia delle due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Arturo Sgrò, chirurgo plastico di 42 anni, e Ignazio Marrone, proprietario 40enne di una ditta di autodemolizioni, entrambi accusati di far parte della locale di ‘ndrangheta di Desio nell’ambito dell’ennesima operazione antimafia in Brianza.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito