seregno polstradaPonti e Virtuani: “La Lega era al Governo quando è stato approvato il decreto di chiusura. Oggi non sa come giustificarsi”.
Potrebbe essere surreale invece è solo triste la polemica dei parlamentari della Lega che denunciano la chiusura della sede della Polstrada di Seregno.

Documenti alla mano, con un Decreto del 25 gennaio 2019 il Viminale, quando quindi Salvini era Ministro degli Interni, ha soppresso il distaccamento della Polizia Stradale di Seregno. Capiamo la Lega che deve difendere a oltranza il suo capo, ma arrivare a sconfessare gli atti pubblici è assurdo oltre che inutile

Purtroppo siamo abituati a questo modus operandi. La colpa è sempre degli altri, anche se a sbagliare sono loro. Ma a questa deriva che scambia la responsabilità con la comunicazione elettorale non vogliamo sottostare. E lo dimostrano i nostri tanti e capaci amministratori. Come il sindaco di Seregno che non solo ha bloccato le imbarazzanti pratiche delle giunte precedenti, ma si è anche mosso con serietà nelle sedi opportune per rafforzare i presidi di sicurezza del territorio, trovando attenzione nel Ministero.

Siamo al lavoro con l’obiettivo che non solo non diminuisca la presenza degli agenti della Polstrada sul territorio, ma al contempo aumenti quella della Polfer. Ci auguriamo i leghisti trovino modi più responsabili e una collaborazione vera nell’interesse del territorio.

Gigi Ponti, Consigliere regionale PD
Pietro Virtuani, Segretario PD Monza e Brianza

Milano, 17 gennaio 2020

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito