PD Monza e Brianza
scelgoilPD

esondazioni seveso2014Ricchiuti e Realacci (Pd) sponsor dell'ipotesi più ambientalista. Per far fronte al problema delle continue esondazioni del Seveso verso Milano l'attuale progetto prevede quattro vasche di laminazione lungo il corso del fiume, capaci di contenere quattro milioni e mezzo di metri d'acqua. Questo progetto coinvolgerà i Comuni di Senago, Lentate sul Seveso, Varedo e Paderno.

La vasca di laminazione di Senago è in fase di progettazione esecutiva e ha già il finanziamento. Nel frattempo, stanno procedendo altre due vasche: una a Paderno Dugnano, ai confini area ex Snia, e l'altra a Varedo, quest'ultima su uno dei pochi spazi aperti residui in un territorio, che sappiamo essere fortemente urbanizzato.

Proprio su questo punto qualcosa non convince e alcuni parlamentari del Pd si stanno facendo carico di approfondire la questione. Ermete Realacci e Lucrezia Ricchiuti, in primis.

"Dal basso sta emergendo un'ipotesi alternativa" fa sapere la senatrice del Partito Democratico Lucrezia Ricchiuti "che prevede una sola vasca a cavallo tra i comuni di Paderno e Varedo sull'area dismessa accanto al fiume".

Si tratta dell'ex Snia, su cui difficilmente potrebbero partire, anche nelle più ottimistiche previsioni a breve, progetti di riqualificazione urbanistica.

La proposta è concreta edè ispirata al buon senso: l'idea nasce a Varedo, è appoggiata dal Presidente del Parco Villoresi Grugnotorto e da Paderno ed è condivisa da Legambiente. Si tratta quindi di un fronte ampio.

"Sembra che l'idea stia camminando sulle sue gambe; anche in Regione Lombardia, per esempio, più di un funzionario sta valutando seriamente questa nuova ipotesi e non potrebbe essere altrimenti perchè ci permetterebbe di salvare un'area verde e nel contempo bonificare una zona abbandonata da tempo", osserva chiosa la senatrice brianzola."Speriamo che questa volta vincano l'ambiente e il buon senso" dichiara Ricchiuti "anche perchè questa variante consente anche significativi risparmi".

Monza 13 febbraio 2015

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito