newsletter 21072017Andiamo con ordine:
1) Domenica alle 18.30 ci vediamo alla Festa di Arcore per parlare della Festa provinciale. Quest'anno si svolge nell'area feste di Arcore, dal 7 all' 11 settembre; insieme ai volontari di Arcore, abbiamo bisogno di aiuto dai circoli della provincia. Chi fosse libero e vuole venire a offrire il suo contributo, è molto ben accetto.

referendum lombardia 072017All’assemblea regionale di sabato 14 luglio è stato presentato all'un documento -in allegato- che riassume la posizione tenuta in questi anni rispetto al tema; il PD non può sostenere un referendum che ha un evidente carattere strumentale e portato avanti con proposte stravaganti e demagogiche e inattuabili (si parla di portare in Lombardia 54 miliardi di euro, più di quanto costa la sanità in tutte le regioni del sud).
Ma possiamo proseguire il nostro impegno per una vera autonomia differenziata, su alcuni temi specifici, con proposte sensate e realizzabili.

attacco fnQuesta mattina, fuori dalla nostra sede, ma non solo, fuori da molte sedi del PD brianzolo e lombardo, abbiamo trovato questo cartello.
Lo pubblichiamo per rivendicare la nostra azione politica a favore della diffusione di una cultura democratica del confronto e del rispetto, contro i ripetuti tentativi di intimidazione di forze politiche neo fasciste e antidemocratiche.

Chi tradisce il nostro paese sono le forze che pensano di oscurare la storia della resistenza e dell'antifascismo, sulle quali abbiamo costruito la nostra Repubblica.

Noi andiamo avanti, senza paura.

festa 17 promoLa nostra festa provinciale si svolgerà ad Arcore dal 7 all'11 settembre. Ringraziamo il Circolo di Arcore per la disponibilità: chiediamo fin da subito disponibilità ai circoli, soprattutto ai più vicini, per dare una mano come volontari all'organizzazione e al servizio in quelle sere. Anche quest'anno puntiamo sull'offrire al territorio tanti momenti di approfondimento politico, sulle priorità che portiamo avanti nella nostra azione politica e su come innovare il Partito.

ci rifugiatiE tutelano soprattutto la sicurezza dei cittadini. Le dichiarazioni dell’On. Grimoldi (Lega Nord), in merito ai Sindaci del PD e al rilascio delle carte d’identità ai richiedenti asilo, denotano purtroppo una assoluta mancanza di conoscenza del tema.

Ecco cosa l’On. Grimoldi ignora (o finge di ignorare):
- i comuni - e di conseguenza i Sindaci - hanno l’obbligo di rilasciare la carta d’identità, non valida per l’espatrio, ai richiedenti asilo che risiedono sul territorio (la possibilità di rilascio del documento è previsto sin dal 2002 con l'entrata in vigore della legge 189 "Bossi/Fini" durante il secondo governo Berlusconi);

- la carta d’identità ha validità 10 anni, certo, ma questa segue il permesso di soggiorno quindi, se al richiedente asilo non viene riconosciuto lo status questo perde automaticamente la residenza e la carta d’identità non ha più valore; avviene per i richiedenti asilo come per gli altri cittadini stranieri presenti sul territorio italiano, non si tratta di una novità;

pd locale nazionaleDomani a Besana Brianza ospitiamo un importante incontro con il Ministro dell'istruzione Valeria Fedeli. Oltre a ringraziare i Circoli dell'alta Brianza per la disponibilità a organizzare l'incontro, ci tengo a ribadire quanto sia importante per il Partito Democratico il tema della scuola. Riteniamo da sempre la scuola e l'istruzione un tema cruciale, per lo sviluppo della nostra comunità, per la formazione di una coscienza critica della persona, per il rapporto che una scuola di qualità può stabilire tra il cittadino e lo Stato.
E non ci sfugge che la nostra azione di governo abbia aperto un dibattito molto forte con quel mondo. La nostra azione di governo ha registrato apprezzamenti ma anche forti critiche; per questo, un Partito che ha in mente di ascoltare e di costruire relazioni deve essere pronto a costruire momenti di confronto, esporre le proprie ragioni ma ascoltare anche le critiche degli altri, con orgoglio e umiltà. 
Per questo, vi invito tutti a Besana domani alle 17.30.

province072017La Segreteria Nazionale del Partito Democratico, per il tramite di Matteo Ricci, responsabile del Dipartimento Autonomie ed Enti Locali, fa propria l'istanza presentata da 52 Segretari Provinciali del PD che sollecitano l'impegno dei propri rappresentanti governativi e parlamentari nel trovare soluzioni idonee a porre rimedio all'insostenibile carenza di risorse finanziarie in cui versano le Province di tutta Italia.

“La richiesta di impegno sul fronte delle Province – dichiarano i Segretari Provinciali del Partito Democratico – è stata formalizzata nell'incontro convocato a Roma dal Responsabile Enti Locali della Segreteria Nazionale ieri 6 Luglio.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito